Home > Asia > Corea del Nord Condividi su  
bandiera Repubblica Popolare Democratica di Corea
Choson Minjujuui Inmin Konghwaguk

Posizione in Asia

Confini:

Cina a NORD
Russia a NORD-EST
Corea del Sud a SUD
Mar Giallo ad OVEST
Mar del Giappone ad EST

Forma di governo Repubblica presidenziale
(Dittatura militare nei fatti)
Superficie 120.538 Km²
Popolazione 24.052.000 ab. (censimento 2008)
24.852.000 ab. (stime 2014)
Densità 206 ab/Km²
Capitale Pyongyang (2.795.000 ab.)
Moneta Won nordcoreano
Lingua Coreano
Speranza di vita M 66 anni, F 74 anni


   Nazione nata nel 1948 a seguito della divisione post-bellica fra le due Coree, sotto l'influsso in quel periodo della Russia. A cuasa di una lunga dittatura la Corea del Nord non ha seguito nello sviluppo economico la sua controparte del Sud ed anzi è stata al centro di tensioni con l'Occidente, tuttora presenti.


 GEOGRAFIA FISICA

   Il territorio è in prevalenza montuoso con cime che si attestano attorno ai duemila metri d'altezza nella catena dei Baekdudaegan, che corre lungo tutta la penisola coreana; la parte più occidentale è invece maggiormente collinare e pianeggiante, in special modo nell'area della capitale Pyongyang.

   La cima più alta si trova nel nord-est, al confine con la Cina, si tratta del Monte Paektu (2.744 m.), un vulcano che ha dato segnali di risveglio in questo secolo.

   La Corea del Nord ha coste sia ad est che ad ovest, per una lunghezza complessiva di 2.500 chilometri, nella parte orientale la fascia costiera è piuttosto stretta; diverse le isole, soprattutto nel Mar Giallo, la più estesa è Sinmi-do (52 Km²).

   Il più lungo fiume nordcoreano, lo Yalu (795 Km), nasce sul Monte Paektu al confine con la Cina, che poi demarca fino alla foce nella Baia di Corea; il secondo corso d'acqua del Paese, il Tumen (521 Km), ha la sorgente sulla stessa montagna dello Yalu, ma prende poi la direzione opposta ed anch'esso scorre sempre lungo il confine, prima con la Cina e negli ultimissimi chilometri con la Russia. Il Taedong (439 Km) è invece il maggior fiume interamente in Corea del Nord, prima di sfociare nella Baia di Corea bagna anche la capitale.

   I bacini naturali sono tutti poco estesi, il Kwangpo, ampio solo 13 Km² è quello maggiore, numerosi anche i laghi artificiali, nati per scopi idroelettrici.

   Il clima è continentale temperato, con inverni piuttosto lunghi e freddi a causa delle correnti siberiane provenienti da nord ed estati brevi, caratterizzate dai monsoni che penetrano da sud e che quindi presentano la maggior quantità di piogge nel corso dell'anno.


 GEOGRAFIA UMANA

   La Corea del Nord è suddivisa in 9 province e due distretti cittadini, quello della capitale e quello di Rason nell'estremità nord-orientale; il tasso di urbanizzazione è del 61%.

   La capitale Pyongyang (2.795.000 ab.) è la città nordcoreana principale, seguono Hamhung (669.000 ab.) e Chongjin (668.000 ab.), gli unici altri centri urbani sopra il mezzo milione di abitanti.

   I Coreani compongono tutta la popolazione del Paese, se si eccettuano piccole comunità cinesi, giapponesi e vietnamite; la maggior parte delle persone non segue nessuna religione, quelle più diffuse sono shamanismo coreano (16%), ceondoismo (14%) e buddhismo (5%).


 TURISMO

   Il turismo è praticamente inesistente, soltanto poche migliaia di persone all'anno possono visitare la Corea del Nord e sempre accompagnati da guide locali autorizzate dal governo.

    Video

Uno dei pochi video nel web che mostra il Paese nei suoi aspetti quotidiani.