Home > Italia > Lazio > Lago di Bracciano Condividi su  

Localizza in Google Earth  

   Lago di Bracciano (Lacus Sabatinus)

    Testo e fotografie: Massimo Alemanno - Laghi del Lazio

Lago di Bracciano   È senz'altro il più famoso lago del Lazio, solo secondo per grandezza dietro a Bolsena occupa il nono posto in Italia. Con i suoi 57,5 Km² di superficie è il maggiore della provincia di Roma per estensione, ma solo il secondo per profondità coi suoi 160 metri.

   Di forma quasi circolare, occupa un insieme di cavità crateriche dei monti Sabatini per una lunghezza di 9,3 Km e una larghezza di 8,7 Km, ed è alimentato da un modesto bacino imbrifero e da acque sotterranee.

Lago di Bracciano   I suoi dintorni costituiscono un insieme di bellezze naturali, testimonianze archeologiche che unite al retaggio storico, fanno del lago solo il centro di un complesso turistico di eccezionale valore e forse ancora poco conosciuto. Del resto come per tutto il resto del Lazio, la vicinanza di Roma fa un pò passare in secondo piano tutto il resto, anche se il "lago di Roma", l'antico Sabatinus lacus era noto fin dal tempo degli Etruschi.

   Cosa vedere:

   Lungo i suoi 31,5 Km di perimetro si trovano i 3 centri rivieraschi, Bracciano, Anguillara Sabazia e Trevignano Romano ognuno con un suo carattere particolare ed ognuno meritevole di una visita. Bracciano è senz'altro il più conosciuto, noto soprattutto per la presenza dell'imponente castello degli Orsini che domina le acque del lago e presenta tracce di insediamenti già dall'epoca degli etruschi. Non lontano infine troviamo Vigna di Valle, località nota soprattutto per ospitare il Museo Storico dell'Aereonautica militare.


   Come arrivarci:

   Da Roma prendere la SS2 Cassia in direzione nord e all'altezza di Isola Farnese imboccare la Via Braccianense in direzione appunto di Bracciano e Anguillara. È indifferente seguire le indicazioni per l'uno o l'altro paese visto che entrambi si affacciano sul lago.




 Articoli e pagine correlate
   Lago di Bolsena
   Lazio