Home > Italia > Emilia-Romagna > Cattolica Condividi su  

   Cattolica: perla della riviera romagnola fra turismo e cultura

Foto aerea di Cattolica   Citata da Dante Alighieri nel ventottesimo canto dell’Inferno, che la Divina Commedia dedica ai seminatori di discordia, Cattolica è una ridente cittadina di villeggiatura ricca di tradizione marinara che, quasi a dispetto di Dante, è quanto di meglio si possa trovare in fatto di cordialità.

   Con poco più di 17mila abitanti la località è parte integrante della provincia di Rimini in Emilia-Romagna. Confina ad est con Gabicce Mare (PU) dal quale è separata dal torrente Tavollo, a sud est con Gradara (PU), ad ovest con Misano Adriatico, dal quale è separata dal fiume Conca e a sud con San Giovanni in Marignano.

   Collocata sul confine che divide l'Emilia Romagna dalle Marche è bagnata a nord dal Mare Adriatico, ed è proprio il mare l'elemento che maggiormente la contraddistingue, non solo geograficamente. Un luogo perfetto dove trascorrere le vacanze, fra spiagge di sabbia finissima, attrezzate di tutto punto, ed un fondale basso, ideale per i giochi dei più piccoli.

   L'insediamento originario della cittadina risale all'epoca bizantina ma il borgo medievale viene rifondato nel 1270 e sottostà alle giurisdizioni di Rimini e Ravenna. Una storia di contese ne caratterizzano il periodo successivo sino al XVIII secolo; un arco temporale in cui a guidarla furono i Malatesta, Venezia, lo Stato Pontificio per poi passare a Rimini. Il mare, sul quale si affaccia, ne ha caratterizzato la geografia, la storia e soprattutto l'economia.

   La balneazione ha origini antiche: nobilità e borghesia nell'ottocento ne apprezzarono i lidi e con l'inizio del novecento Cattolica ha assunto il ruolo di meta mondana internazionale. Il turismo è parte integrante delle abitudini degli emiliano-romagnoli, che vantano un'esperienza consolidata nel tempo. Caratterialmente cordiali ed ospitali gli abitanti del luogo sono sempre pronti ad offrire un servizio impeccabile ed un ampio sorriso.

   Geograficamente parlando Cattolica è collocata a 12 metri sul livello del mare, punto nel quale è situata la Casa Comunale, ha una superficie di 6,20 Km² accoccolati nel punto di transizione tra le ampie spiagge romagnole e le colline marchigiane a ridosso del mare.

Castello di Gradara   Cattolica, con i suoi tre chilometri di spiaggia dorata, é il lido più a sud della riviera romagnola, adagiata in un'insenatura difesa a mare dal promontorio di Gabicce e verso l'interno dalla roccaforte del castello di Gradara.

   La posizione è decisamente invidiabile: un succedersi di spazi dalle grandi suggestioni, viali ombreggiati, negozi eleganti, ricchi di proposte glamour, ed una personalità culturale dalle tante nuances.

   Il nuovo teatro di Cattolica, meglio conosciuto come il teatro della Regina, è stato progettato da Pier Luigi Cervellati nel 1984, ed é il tipico “teatro all’italiana”, il primo costruito ex novo nell' Italia nel dopoguerra. Dotato di tecnologie d’avanguardia, tre ordini di palchi, 600 posti, ed uno spazio ritagliato ad hoc per convegni e conferenze, il teatro si propone come simbolo dell'impegno che la località riserva alla cultura, considerata come un vero e proprio strumento di crescita civile.

   Se i mesi estivi regalano un calendario stracolmo di manifestazioni e, sicuramente raggiungono il picco più elevato in fatto di concentrazione, il resto dell'anno non è da meno.

   Si comincia con i fuochi d’artificio che incendiano il cielo la notte di S. Silvestro per procedere a spron battuto. Durante tutti i 365 giorni dell'anno Cattolica è in grado di regalare ai propri abitanti, così come ai turisti, una ricca e decisamente varia offerta che si snoda fra eventi, manifestazioni, spettacoli, momenti d’intrattenimento, rassegne, mostre, concerti, fiere, feste, musica ed un mare di occasioni da vivere in piena armonia con gli altri.

   Anche il curioso è servito al pari dei più piccoli. Per entrambi è motivo di grande interesse la visita a "Le Navi", il parco del mare più innovativo d'Europa. Un modo nuovo per conoscere il mare, dalle origini ai giorni nostri, osservando più da vicino squali, pinguini, tartarughe e meduse nelle oltre 100 vasche espositive.

   Cattolica è stata oggetto di una recente serie di interventi di riqualificazione urbana e oggi si svela attraverso i suoi tre volti: la nuova darsena, il centro storico e la zona turistica, tutte votate al desiderio di soddisfare abitanti e vacanzieri.

   Ma cultura per i romagnoli fa rima anche con cucina. Una proposta gratificante per il palato che si avvia con la prima colazione per poi passare al pranzo, allo spuntino e alla cena: un gusto inequivocabile sia che si consumi uno spuntino in terrazza oppure una lauta cena a lume di candela.
 




 Articoli e pagine correlate
   Emilia-Romagna