Condividi su

Baia di Fundy: le maree più alte del Mondo

Baia di Fundy, in Nuova Scozia   Ogni giorno in gran parte degli oceani e mari di tutto il Mondo possiamo assistere al fenomeno della marea, con ampie masse d'acqua che si innalzano o abbassano, per effetto sia dell'attrazione gravitazionale esercitata dalla Luna sul nostro Pianeta, che della forza centrifuga che si crea in seguito alla rotazione intorno al proprio centro di massa del sistema Terra-Luna.

   L'escursione di marea generalmente è quantificabile attorno al metro, ma esistono alcune aree dove questo fenomeno non si verifica nemmeno ed altre in cui invece è molto più evidente con differenze fra bassa ed alta marea superiori ai dieci metri! Questo è dovuto al fatto che sono presenti particolari conformazioni morfologiche del territorio ed all'azione di altri fenomeni meteorologici, i quali amplificano notevolmente le maree.

   Uno degli esempi più lampanti in questo senso è l'isolotto di Mont Saint-Michel in Francia, che ospita l'omonima famosissima abbazia; qui le coste oceaniche sono basse e debolmente inclinate e l'ampiezza delle maree arriva fino a 14 metri di dislivello.

   Ma spostandoci più ad ovest, dall'altra parte dell'Oceano Atlantico, troviamo un altro luogo con escursioni ancora maggiori, attorno ai 16 metri nei periodi di maggior marea; si tratta della Baia di Fundy, posta fra due delle province più orientali del Canada, la Nuova Scozia ed il Nuovo Brunswick.

   Qui ogni giorno si verificano due picchi di alta e bassa marea e quindi per assistere ad un ciclo completo di innalzamento o abbassamento del livello del mare servono 6 ore, 12 minuti e 30 secondi, poichè il giorno lunare (il tempo totale necessario al nostro satellite per compiere un giro completo) è di 24 ore e 50 minuti e non 24 come sulla Terra; di conseguenza la giornata successiva dovremo aspettare 50 minuti in più per avere l'apice di alta o bassa marea nella stessa località e così via.

   Come mai nella Baia di Fundy si verificano le più alte maree della Terra? Questo è dovuto ad una peculiare combinazione di due fattori principali, la cosiddetta risonanza di marea, fenomeno per cui l'onda di marea viene riflessa dalla costa presente in una baia ed incontra la successiva onda di marea proveniente dall'oceano, e la particolare forma ad imbuto e lunghezza di questa baia, che si stringe progressivamente da ovest verso est.

   Il ciclo completo necessario a circa 100 miliardi di tonnellate d'acqua per spostarsi dall'entrata della Baia di Fundy al suo culmine è di circa 13 ore, superiore quindi al tempo che intercorre fra un'alta marea e quella seguente.

Baia di Fundy, Hopewell Rocks   Esistono comunque delle differenze nell'escursione di marea fra le varie località; a Burntcoat Head nella Nuova Scozia, vicino all'estremità sud-orientale della baia, è stato registrato il dato più alto; questo è uno dei posti migliori per osservare questo fenomeno, ma non l'unico; le Hopewell Rocks, nel Nuovo Brunswick, sono un altro dei luoghi più indicati, qui potete infatti vedere degli isolotti rocciosi 'unirsi' alla terraferma nel caso di bassa marea oppure essere completamente sommersi dall'acqua dell'oceano con l'alta marea.

   C'è un altro fenomeno molto interessante, l'onda di marea, che interessa invece i corsi d'acqua che sfociano nella parte più interna della Baia di Fundy; la forza della marea è così potente che due volte al giorno il fiume vede invertito il suo corso, con quest'onda che risale per diversi chilometri il corso d'acqua verso la sua sorgente; il fiume Petitcodiac, presso la città di Moncton, nel Nuovo Brunswick, è uno dei luoghi più indicati in questo senso, dato che l'onda riesce a risalire il suo corso fino a ben 30 chilometri dalla foce.

   Una ulteriore conseguenza di queste enormi maree è la formazione di vortici, rapide e mulinelli in tratti della baia con caratteristiche geografiche particolari, come scogliere sommerse o promontori con rocce affilate; l'Old Sow Whirlpool, a sud-est di St. Andrews, è uno dei mulinelli più grandi di tutto il Mondo, ed è visibile oltre che da un'imbarcazione anche dall'isola di Deer.

   Il consiglio per osservare al meglio le maree della Baia di Fundy è quello di scegliere una delle località dove il fenomeno è più spettacolare, visitandola a distanza di poco più di 6 ore, nei due picchi di marea, in modo da osservare l'enorme differenza nel paesaggio nelle due diverse situazioni.

   Per i dettagli sui luoghi più indicati per ognuno dei fenomeni descritti nell'articolo e per gli orari giornalieri precisi dei due estremi di marea potete consultare il sito del turismo della Baia di Fundy, ricco di utili informazioni anche su altre attività locali, come il trekking o l'avvistamento delle balene.

   Nel filmato sottostante il passaggio dall'alta alla bassa marea e viceversa, in formato timelapse, in uno dei porticcioli della baia.




Assicurazione viaggio Canada

Pagine correlate

Canada