Home > Asia > Myanmar Condividi su  
bandiera Repubblica dell'Unione del Myanmar
Pyidaunzu Thanmada Myama Nainngandaw

Posizione in Asia

Confini:

Bangladesh e India a NORD-OVEST
Cina a NORD-EST
Laos ad EST
Thailandia a SUD-EST
Oceano Indiano a SUD-OVEST

Forma di governo Repubblica presidenziale
Superficie 676.578 Km²
Popolazione 51.419.000 ab. (censimento 2014)
Densità 76 ab/Km²
Capitale Naypyidaw (1.160.000 ab.)
Moneta Kyat del Myanmar
Indice di sviluppo umano 0,498 (149° posto)
Lingua Birmano (ufficiale), idiomi regionali
Speranza di vita M 64 anni, F 68 anni


   Il Myanmar è il più settentrionale dei Paesi dell'Indocina e si sviluppa fra Cina ed India a nord, allugandosi poi verso sud al fianco della Thailandia, con oltre 1.900 Km di coste sull'Oceano Indiano. Il territorio, per oltre il 50% coperto da foreste, è montuoso lungo gran parte dei confini indiano e cinese, mentre è pianeggiante al centro e nell'area di Yangon; per circa 20 anni (fino al 2010) un governo militare ha controllato il Paese.


Lo Sapevate Che?   
Dal 18 giugno 1989 il Paese ha cambiato il suo nome da Birmania (Burma, nel mondo anglosassone) in Myanmar. La capitale è stata ufficialmente spostata da Yangon a Naypyidaw il 6 Novembre 2005, nell'interno dello Stato, 320 Km a nord della vecchia capitale. (V.L.C.)
 

 GEOGRAFIA FISICA

   Il territorio è abbastanza variegato, vi sono diverse zone montuose, in special modo lungo i confini, mentre le aree più interne sono solitamente pianeggianti e collinari, quasi 1/4 del Paese è poi occupato dagli altipiani degli Shan, con altezze medie attorno ai 1.500 metri.

   L'estremità settentrionale del Myanmar è interessata dalle ultime propaggini dell'Himalaya, con le vette maggiori che sfiorano i seimila metri, a partire dalla cima più alta del Paese, il Hkakabo Razi (5.881 m.).

   I corsi d'acqua principali nascono nella zona orientale dell'Himalaya ed hanno un orientamento da nord a sud, si tratta di Irrawaddy (2.170 Km), che scorre interamente in Myanmar e di Salween (2.815 Km, compresi tratti cinese e thailandese). Nel Paese non sono presenti laghi di dimensioni cospicue, il più esteso è l'Indawgyi (130 Km²).

   Le coste sono abbastanza frastagliate, specialmente nelle due estremità settentrionali e meridionali del Myanmar, dove si trovano anche molte isole; le più ampie sono Ramree (1.350 Km²), Cheduba (523 Km²) e Kadan Kyun (450 Km²), quest'ultima nell'arcipelago delle Mergui formato da oltre 800 isole.

   Il clima è monsonico tropicale, con una stagione umida nel periodo fra Maggio ed Ottobre che porta abbondanti piogge soprattutto nelle aree costiere, mentre allontanandosi dal mare e con l'innalzarsi dell'altitudine si hanno meno precipitazioni e temperature più fresche.


 GEOGRAFIA UMANA

   Il Myanmar è suddiviso a livello amministrativo in 14 fra stati e regioni (7 per ogni tipologia), i primi sono sempre delle regioni ma vedono la presenza significativa di una delle minoranze etniche principali della Nazione; il tasso di urbanizzazione (30%) è piuttosto basso.

   Il centro economico del Paese resta tuttora l'ex-capitale Yangon (5.210.000 ab.), vi sono poi altre due città che superano il milione di abitanti, Mandalay (1.225.000 ab.) e la nuova capitale Naypyidaw (1.160.000 ab.).

   La composizione etnica è piuttosto variegata e questo ha provocato diverse tensioni nella storia del Myanmar, i Birmani costituiscono il 68% della popolazione, seguiti da Shan (9%) e Karen (7%). Il buddhismo è la religione dell'80% degli abitanti, cristianesimo (7%), animismo (6%) ed islamismo (4%) le altre fedi più professate.


 TURISMO

   La recente dittatura militare ha posto un grosso freno allo sviluppo turistico, ma ora ci sono piani per un rilancio ed anche le condizioni per una crescita di questo settore, grazie ad aspetti culturali e tradizioni difficili da trovare in altre parti del Mondo.

   Siti web turistici: Myanmar Tourism Federation In Inglese

    Video

Video con cui l'odierno Myanmar si presenta agli occhi del turismo internazionale.