Home > Africa > Botswana Condividi su  

bandiera Repubblica del Botswana
Republic of Botswana

Posizione in Africa

Confini:

Namibia a OVEST e NORD
Zambia a NORD
Zimbabwe a NORD-EST
Sudafrica a SUD e SUD-EST

Forma di governo Repubblica parlamentare
Superficie 581.730 Km²
Popolazione 2.025.000 ab. (censimento 2011)
2.231.000 ab. (stime 2016)
Densità 3,8 ab/Km²
Capitale Gaborone (259.000 ab., 430.000 aggl. urbano)
Moneta Pula del Botswana
Indice di sviluppo umano 0,634 (119° posto)
Lingua Inglese (ufficiale), Setswana, altri idiomi regionali
Speranza di vita M 62 anni, F 67 anni


   Paese situato a nord del Sudafrica, è uno dei meno densamente popolati della Terra, anche perchè è in maggior parte desertico ed arido. Il Botswana a differenza di molte altre Nazioni africane è riuscito ad avere fin dall'indipendenza (1966) una buona stabilità politica, le risorse minerarie, diamanti in primo luogo, sono alla base della sua economia.


 GEOGRAFIA FISICA

   Il territorio del Botswana è costituito in maggior parte da un altopiano alto sui 1.000 metri, piatto e secco, quasi tutto occupato dal Deserto del Kalahari, più basso e meno arido verso nord; la parte orientale del Paese è attraversata da una catena montuosa molto dolce, visto che non supera nemmeno i 1.500 metri d'altezza, qui si trova comunque la cima più elevata del Botswana, la Monalanong Hill (1.494 m.); l'estremità orientale è invece più vallonata e l'altitudine si abbassa fino a quasi 500 metri.

   Vista l'aridità di buona parte del territorio molti corsi d'acqua hanno solo carattere stagionale e risultano secchi per lunghi periodi, è il caso del Molopo (1.000 Km in totale, incluso tratto sudafricano), che segna quasi metà del confine col Sudafrica, mentre più ad est scorre il Limpopo (1.800 Km complessivamente, di cui 640 Km in Botswana), che segna anch'esso il confine col Sudafrica, ma nella parte sud-orientale del Paese ed ha portata più regolare; nella parte nord-occidentale del Botswana si trova una vasta depressione, meno elevata di tutto il territorio circostante, qui arriva l'Okavango (1.600 Km in tutto), fiume che nasce nelle montagne angolane, e che forma le omonime Paludi (Delta dell'Okavango, 20.000 Km² di superficie circa), terminando in questa maniera il suo corso, senza raggiungere il mare.

   Pur essendo molto povero di acque il Botswana possiede alcuni bacini lacustri, tutti legati al fiume Okavango, che li alimenta nei periodi più umidi, in quanto il suo delta non riesce a contenerne tutto il flusso, e variano quindi di superficie in maniera considerevole a seconda delle stagioni, i maggiori sono il Lago Makgadikgadi, che originariamente riceveva le acque di Okavango, Zambesi e Kwando ed era ampio 80.000 Km², mentre ora è sensibilmente più ridotto ed è formato da varie zone paludose ampie complessivamente 16.000 Km² e secche per la maggior parte del tempo, ed il Lago Ngami (770 Km² al massimo), anch'esso con caratteristiche similari.

   Il clima è sub-tropicale con carattere continentale, per via di altitudine e distanza dal mare; gran parte del Botswana risulta arido o semi-arido, se si esclude la zona più settentrionale, che registra le precipitazioni maggiori, altrimenti molto scarse (190 mm annui nella capitale) e concentrate fra Dicembre e Marzo, quando il Paese è sfiorato dal monsone proveniente dall'Oceano Indiano; le temperature sono piuttosto alte in estate, mentre le minime invernali possono anche avvicinarsi allo zero, a causa dei venti freddi che tavolta soffiano da sud.


 GEOGRAFIA UMANA

   Il Botswana è suddiviso a livello amministrativo in 9 distretti, vi sono poi 7 entità urbane, corrispondenti alle maggiori città; il tasso di urbanizzazione è del 57%, anche se solo due centri abitati superano le centomila unità, la capitale Gaborone (259.000 ab., 430.000 aggl. urbano) e Francistown (110.000 ab.).

   La popolazione è quasi totalmente nera (96%), per 4/5 appartenente al gruppo etnico degli Tswana, mentre i bianchi costituiscono il 3% del totale; il cristianesimo (70%), specialmente di branca protestante, è la religione più professata, il 6% è praticante di Badimo, culto tradizionale africano, mentre il 20% non è religioso.


 TURISMO

   Il turismo costituisce un settore importante per l'economia del Paese, questo grazie ai paesaggi ed alla numerosa fauna che ancora popola questa parte d'Africa, diventata una delle migliori destinazioni per un safari.

   Siti web turistici: Botswana Tourism In Inglese

    Video

Il Delta dell'Ovakango ripreso da un drone, per esaltarne paesaggio, flora e fauna.