Home > Africa > Marocco Condividi su  

bandiera Regno del Marocco
Al-Mamlakah al-Maghribiyah
Tageldit n Lmayrib

Posizione in Africa

Confini:

Spagna a NORD (Ceuta, Melilla e Peñón de Vélez de la Gomera)
Algeria ad EST
Mauritania a SUD
Oceano Atlantico ad OVEST
Mar Mediterraneo a NORD-EST

Forma di governo Monarchia costituzionale parlamentare
Superficie 444.850 Km²
(710.850 Km² incluso il Sahara Occidentale)
Popolazione 33.848.000 ab. (censimento 2014,
incluso Sahara Occidentale)
Densità 48 ab/Km²
Territori annessi Sahara Occidentale
(266.000 Km², 584.000 ab.)
Capitale Rabat (578.000 ab., 1.880.000 aggl. urbano)
Moneta Dirham marocchino
Indice di sviluppo umano 0,628 (126° posto)
Lingua Arabo, Berbero (ufficiali), Francese, Spagnolo
Speranza di vita M 74 anni, F 76 anni


   Il Marocco occupa la sezione nordoccidentale del Continente e si affaccia sia sull'Atlantico che sul Mediterraneo; il paesaggio marocchino è molto variegato, visto che oltre alle pianure costiere abbiamo zone desertiche, altre di montagna con la catena dell'Atlante, altre ancora dominate da altopiani.


 GEOGRAFIA FISICA

   Il Marocco ha un'altitudine media attorno ai 900 metri ed è quindi caratterizzato soprattutto da aree montuose ed altopiani, solamente la fascia costiera sull'Oceano Atlantico presenta ampi tratti pianeggianti, che si protendono verso l'interno in corrispondenza del corso dei principali fiumi.

   Le due catene maggiori sono il Rif, che si erge nella parte settentrionale del Paese, estendendosi da ovest ad est per circa 250 chilometri a ridosso della costa mediterranea e l'Atlante, che ha uno sviluppo leggermente arquato ed un'estensione di gran lunga maggiore; se nel Rif si sfiorano i 2.500 metri d'altezza, con l'Atlante si superano in tre casi i quattromila metri, con il Jebel Toubkal (4.165 m.) che rappresenta la cima più elevata non solo del Paese, ma anche di tutta l'Africa settentrionale.

   Il Marocco ha un notevole sviluppo costiero (3.500 Km includendo il Sahara Occidentale), grazie al fatto che è bagnato sia dall'Oceano Atlantico ad ovest, che dal Mar Mediterraneo a nord-est; è separato dall'Europa dallo Stretto di Gibilterra, che ha una larghezza minima di appena 14 chilometri; fanno parte del territorio anche una manciata di isole, tutte però di dimensioni alquanto modeste.

   Tutti i corsi d'acqua maggiori nascono nella catena dell'Atlante, ma quelli che si dirigono verso il Sahara sono quasi sempre secchi oppure si esauriscono in territorio algerino, ad esclusione del Draa (1.200 Km), che ad un certo punto vira bruscamente verso ovest, segna a lungo il confine con l'Algeria e sfocia infine nell'Oceano Atlantico, anche se lo raggiunge poche volte, in quanto ha una portata regolare solo per quanto riguarda i primi 200-300 chilometri, mentre per il resto del suo corso è quasi sempre secco o poverissimo d'acqua; gli altri tre fiumi principali sono invece molto più importanti a livello economico e non nascono molto distanti uno dall'altro, si tratta di Oum Er Rbia (600 Km), Sebou (500 Km) e Moulouya (450 Km), con i primi due che sfociano nell'Atlantico, l'ultimo nel Mediterraneo.

   I bacini lacustri più estesi, a partire dall'Al Wahda (1.000 Km²), sono di origine artificiale; nella catena montuosa dell'Atlante si trovano comunque diversi laghi naturali, seppur di estensione minore, così come nel deserto, quest'ultimi risultano però per gran parte del tempo completamente (o in massima parte) asciutti.

   Il Marocco presenta quattro distinte regioni climatiche, nella parte settentrionale il clima è di tipo mediterraneo, mentre la parte meridionale e quella interna verso l'Algeria hanno caratteristiche desertiche; l'area centro-occidentale del Paese assume invece aspetti atlantici, che ben presto diventano continentali addentrandosi nell'Atlante; le temperature variano perciò nettamente da zona a zona, a ridosso di Mediterraneo ed Atlantico le medie sono piacevoli durante tutto l'arco dell'anno, dato che passano dai 12-15°C di Dicembre e Gennaio ai 22-25°C dei mesi estivi, nel Sahara aumentano nettamente le massime, mentre sull'Atlante e sul Rif in inverno si scende spesso sotto lo zero; le precipitazioni maggiori si verificano nella sezione nord-occidentale del Marocco e nella parte di Atlante proteso verso l'Atlantico, calano invece progressivamente procedendo da nord verso sud e da ovest verso est.


 GEOGRAFIA UMANA

   Il Marocco è suddiviso amministrativamente in 12 regioni (incluse le due più meridionali che corrispondono al Sahara Occidentale) ed ha un tasso di urbanizzazione del 61%.

   Due le città con almeno un milione di abitanti, Casablanca (3.360.000 ab.) e Fès (1.110.000 ab., 1.220.000 aggl. urbano), mentre altri tre centri si avvicinano a questa soglia, Tangeri (948.000 ab.), ubicata nell'estremità settentrionale del Paese, Marrakech (929.000 ab., 1.210.000 aggl. urbano) e Salé (890.000 ab.), che assieme alla capitale Rabat (578.000 ab., 1.880.000 aggl. urbano), forma la seconda conurbazione più popolata del Marocco.

   La quasi totalità della popolazione è di origine arabo-berbera (99%), con minoranze soprattutto africane ed europee; i musulmani, di fede sunnita, sono il 99%.


 TURISMO

   Il Marocco ha sviluppato negli ultimi decenni il suo settore turistico, diventando la meta più visitata dell'Africa, grazie ad un mix di città ricche di storia e cultura, montagne dai paesaggi idilliaci, zone desertiche e splendidi litorali su Oceano Atlantico e Mediterraneo.

   Siti web turistici: Visit Marocco In Italiano - Marocco.it In Italiano
   Testi ed Articoli: Le città autonome di Ceuta e Melilla e le Plazas de soberanía (Spagna)

    Fotografie (clicca per ingrandire)

Casablanca Marrakech Catena dell'Atlante
CasablancaMarrakechCatena dell'Atlante

    Video

Uno sguardo ad alcuni dei luoghi turistici più popolari e spettacolari.