Home > Africa > Mozambico Condividi su  

bandiera Repubblica del Mozambico
República de Moçambique

Posizione in Africa

Confini:

Tanzania a NORD
Malawi e Zambia a NORD-OVEST
Zimbabwe a OVEST
Sudafrica e Swaziland a SUD-OVEST
Oceano Indiano ad EST

Forma di governo Repubblica presidenziale
Superficie 799.380 Km²
Popolazione 20.226.000 ab. (censimento 2007)
26.424.000 ab. (stime 2016)
Densità 33 ab/Km²
Capitale Maputo (1.260.000 ab., 2.655.000 aggl. urbano)
Moneta Metical del Mozambico
Indice di sviluppo umano 0,327 (185° posto)
Lingua Portoghese (ufficiale), idiomi bantu regionali
Speranza di vita M 52 anni, F 56 anni


   Nazione dell'Africa sud-orientale con oltre 2.500 Km di coste sull'Oceano Indiano; ha ottenuto l'indipendenza dal Portogallo nel 1975, ma subito dopo per oltre 15 anni è stata funestata da una guerra civile, la quale ha contribuito a rendere il Mozambico uno dei Paesi più poveri del Mondo.


 GEOGRAFIA FISICA

   Il territorio è perlopiù pianeggiante a sud del fiume Zambesi, anche se diventa collinare verso i confini, mentre le aree centrali e soprattutto settentrionali sono più montuose, con le fasce costiere che diventano più strette procedendo verso nord e lasciano presto spazio ad altopiani sui 500-1.000 metri d'altezza.

   Le catene montuose del Mozambico si trovano soprattutto a ridosso dei confini e del Lago Malawi (o Niassa), esse non raggiungono mai altezze considerevoli e solo nelle province di Manica e Zambezia si superano i 2.000 metri d'altezza, con la cima più alta, il Monte Binga (2.436 m.) situato nella prima, lungo il confine con lo Zimbabwe.

   Il Mozambico ha coste basse e sabbiose nella parte centrale e meridionale, più alte e talvolta a picco sul mare nell'area settentrionale; lo sviluppo costiero è di 2.515 chilometri, nell'Oceano Indiano si trovano diverse isole, Bazaruto (105 Km²) e Inhaca (52 Km²) le più estese; numerose inoltre le isole di tipo fluviale alla foce dei corsi d'acqua principali.

   Nel Paese troviamo diversi bacini lacustri, a partire dal Lago Malawi (30.044 Km² in totale), il terzo per estensione del Continente e del quale il Mozambico ha circa 1/4 della superficie, altro grande specchio d'acqua è il Lago di Cahora Bassa (2.740 Km²), di origini però artificiali.

   Il fiume più importante del Mozambico è lo Zambesi (820 Km il tratto mozambicano, 2.700 Km in totale), che ha in questo Paese il suo tratto finale; Limpopo (1.800 Km in totale), Rovuma (650 Km il tratto in Mozambico, 800 Km in tutto), che segna a nord la quasi totalità del confine con la Tanzania, Lúrio (605 Km) e Messalo (530 Km) gli altri corsi d'acqua principali; tutti sfociano nell'Oceano Indiano.

   Il clima è tropicale e vede l'alternarsi di una stagione secca fra Aprile ed Ottobre ed una umida da Novembre a Marzo, periodo durante il quale si verifica la maggior parte delle precipitazioni ed in cui il Paese viene talvolta colpito da violenti cicloni; le piogge sono più consistenti a ridosso dell'Oceano Indiano, mentre diminuiscono verso l'interno, dove troviamo anche alcune aree semi-aride (a sud-ovest in particolare); le temperature variano di circa 6-7°C fra una stagione e l'altra e sono più alte nei primi ed ultimi mesi dell'anno, mentre diminuiscono con l'alzarsi dell'altitudine.


 GEOGRAFIA UMANA

   Il Mozambico è suddiviso amministrativamente in 10 province ed 1 distretto cittadino, quello della capitale ed unica metropoli del Paese, Maputo (1.260.000 ab., 2.655.000 aggl. urbano), città situata in posizione molto decentrata, nell'estremità meridionale del territorio, superano o si avvicinano al mezzo milione di abitanti altri tre centri, Matola (962.000 ab.), nell'area urbana di Maputo, Nampula (625.000 ab.) e Beira (462.000 ab.); il tasso di urbanizzazione è piuttosto basso (32%).

   La quasi totalità della popolazione è nera (98%) ed appartiene ad etnie di origine bantu, completano la composizione etnica bianchi africani, in special modo di discendenza portoghese, meticci ed asiatici (indiani soprattutto); nell'ultimo censimento si sono dichiarati cristiani il 56%, musulmani il 18% e non religioso il 19% dei mozambicani, con una parte di loro che pratica anche riti animisti tradizionali.


 TURISMO

   Il settore turistico stenta a decollare per via dei vari problemi che affliggono un Paese dalle ottime potenzialità in questo campo, visto che sia a livello naturalistico che culturale può offrire parecchi spunti interessanti.

   Siti web turistici: Visit Mozambique In Inglese
   Testi ed Articoli: Le enclaves di Chisumula e Likoma nel Lago Niassa

    Video

Filmato sulla capitale del Paese e le sue maggiori attrazioni turistiche.