Home > Africa > Costa d'Avorio Condividi su  

bandiera Repubblica della Costa d'Avorio
République de Côte d'Ivoire

Posizione in Africa

Confini:

Liberia e Guinea ad OVEST
Mali e Burkina Faso a NORD
Ghana ad EST
Oceano Atlantico a SUD

Forma di governo Repubblica presidenziale
Superficie 322.450 Km²
Popolazione 22.671.000 ab. (censimento 2014)
Densità 70 ab/Km²
Capitale Yamoussoukro (213.000 ab.)
Moneta Franco CFA
Indice di sviluppo umano 0,462 (172° posto)
Lingua Francese (ufficiale), Diula e altri idiomi regionali
Speranza di vita M 51 anni, F 53 anni


   Nazione dell'Africa occidentale ad ovest del Ghana, affacciata a sud sul Golfo di Guinea (Oceano Atlantico); la Costa d'Avorio deve il suo nome all'allora numerosa presenza di elefanti, cacciati però negli scorsi secoli dai colonizzatori europei ed ora ridotti a poche centinaia di esemplari; un tempo fiorente colonia questa Nazione ha visto peggiorare negli ultimi anni la sua condizione economica, diventando di fatto uno dei Paesi più poveri del Globo.


 GEOGRAFIA FISICA

   Il territorio può essere suddiviso a grandi linee in tre zone, la fascia costiera bassa e sabbiosa, l'area pianeggiante o leggermente ondulata intermedia ed infine l'altopiano settentrionale, posto ad una quota comunque modesta di 200-300 metri; nell'estremità centro-occidentale, vicino al confine con Guinea e Liberia, sono presenti alcuni rilievi montuosi, che al massimo superano di poco i mille metri d'altezza, ad eccezione del più elevato Monte Nimba (1.752 m.), posto sul confine con la Guinea.

   La Costa d'Avorio si affaccia sull'Oceano Atlantico per 515 chilometri, il tratto centro-orientale è caratterizzato da numerose lagune, collegate fra loro ed al mare tramite le foci dei corsi d'acqua o con brevi canali; qui troviamo anche alcuni isolotti ed isole, invece assenti nell'Atlantico.

   Ad eccezione di una piccola sezione nord-occidentale del territorio che fa parte del bacino del Niger, gli altri corsi d'acqua si dirigono a sud e sfociano nell'Oceano Atlantico o sono tributari dei fiumi principali, che sono, da ovest ad est, il Cavalla (515 Km, compresi tratti in Guinea e Liberia), che nasce in Guinea, ma dopo pochi chilometri entra in Costa d'Avorio, prima di segnare con andamento sinuoso oltre metà del confine con la Liberia, il Sassandra (650 Km), che si origina dalla confluenza di Tienba e Gouan, il Bandama (800 Km) ed il Komoé (760 Km in totale), che nasce in Burkina Faso, ma dopo poco più di cento chilometri entra in Costa d'Avorio, attraversandone quindi tutta la parte più orientale.

   Lungo i corsi d'acqua maggiori sono state costruite negli anni 1960-70 alcune dighe, che hanno originato i maggiori bacini lacustri del Paese (Kossou e Buyo i più estesi), mentre non vi sono laghi naturali rilevanti.

   La Costa d'Avorio ha un clima tropicale caldo ed umido, che assume caratteristiche semi-aride nell'area più settentrionale e monsoniche nelle estremità sud-orientale ed in quella sud-occidentale, in cui le precipitazioni sono piuttosto abbondanti, specialmente fra Maggio e Luglio; verso nord queste diminuiscono e si distinguono una stagione secca fra Novembre e Marzo ed una umida fra Aprile ed Ottobre; la differenza nelle temperature fra mesi più caldi e quelli più freschi è minima, aumenta leggermente procedendo verso l'interno.


 GEOGRAFIA UMANA

   A livello amministrativo il Paese è suddiviso dal 2011 in 14 distretti, la popolazione è distribuita quasi equamente fra aree urbane (50,3%) ed aree rurali.

   Nonostante abbia ceduto il ruolo di capitale nel 1983, Abidjan (4.395.000 ab., 4.820.000 aggl. urbano) rimane il fulcro economico della Costa d'Avorio, nonchè uno dei più importanti porti africani; seguono per numero di abitanti, nettamente distaccate, Bouaké (537.000 ab., 700.000 aggl. urbano), Daloa (245.000 ab.), Korhogo (243.000 ab.) e la capitale Yamoussoukro (213.000 ab.), che prima di assumere questo status era poco più di un grosso villaggio rurale.

   Akan (32%), Mandé (21,5%), Gur (15%) e Kru (10%) sono i gruppi etnici più numerosi; da sottolineare come circa il 20% della popolazione sia costituita da lavoratori provenienti dai Paesi limitrofi e poco meno del 4% sia di origine non africana (francesi, libanesi, vietnamiti, ecc.); la religione cristiana, sia di matrice protestante che cattolica, è professata dal 45,5% degli abitanti, mentre i musulmani sono il 40%.


 TURISMO

   Colpita all'inizio del secolo da una guerra civile come altri Paesi dell'area, la Costa d'Avorio ha visto ridurre i suoi flussi turistici, anche se negli ultimissimi anni c'è stata una netta ripresa, grazie alla buona disponibilità di infrastrutture ed alle diverse attrazioni presenti (spiagge, parchi nazionali, edifici storici e religiosi).

   Siti web turistici: Cote d'Ivoire Tourisme In Inglese

    Video

Filmato di una manciati di minuti per un breve assaggio della Costa d'Avorio.