Home > Asia > Iran Condividi su  
bandiera Repubblica Islamica dell'Iran
Jomhuri-ye Eslami-ye Iran

Posizione in Asia

Confini:

Turchia e Iraq ad OVEST
Armenia ed Azerbaigian a NORD-OVEST
Turkmenistan a NORD-EST
Afghanistan e Pakistan ad EST
Golfo Persico e Golfo di Oman (Oceano Indiano) a SUD

Forma di governo Repubblica teocratica
Superficie 1.628.750 Km²
Popolazione 75.150.000 ab. (censimento 2011)
77.658.000 ab. (stime 2014)
Densità 48 ab/Km²
Capitale Teheran (8.155.000 ab., 13.830.000 aggl. urbano)
Moneta Riyal iraniano
Indice di sviluppo umano 0,742 (76° posto)
Lingua Farsi/Persiano (ufficiale),
Turco, Curdo, altre lingue locali
Speranza di vita M 69 anni, F 73 anni


   L'Iran si colloca fra Medio e Vicino Oriente, a sud del Mar Caspio ed ha un lungo tratto di costa sul Golfo Persico e su quello di Oman. Il territorio iraniano è in buona parte costituito da un altopiano, orlato in vari punti da catene montuose spesso di un certo rilievo, numerose anche le zone desertiche, solo nei pressi del confine meridionale con l'Iraq e sulle coste del Caspio vi sono condizioni ambientali ideali per l'agricoltura.


 GEOGRAFIA FISICA

   Il territorio dell'Iran è piuttosto montuoso, l'altezza media del Paese è infatti di 1.200 metri; diverse le catene montuose, in particolare nelle aree settentrionali ed occidentali, dove troviamo i Monti Zagros, che hanno un orientamento da nord-ovest verso sud-est ed i Monti Elburz, dove sono ubicate le più alte vette iraniane e che si innalzano impetuosi a breve distanza dal Mar Caspio, seguendone le coste meridionali. La parte centrale è invece costituita da un vasto altopiano, con diverse zone desertiche, mentre verso i confini orientali tornano a farsi preponderanti le aree montuose; poche le zone pianeggianti, lungo il Mar Caspio e l'Oceano Indiano e vicino al confine meridionale con l'Iraq.

   Il Damavand (5.610 m.), una cinquantina di chilometri a nord-est di Teheran, nei Monti Elburz, è di gran lunga la vetta iraniana più alta, visto che è l'unica a superare i cinquemila metri d'altezza; numerose comunque le cime sopra i 4.000 metri.

   A causa della morfologia del Paese non sono presenti fiumi di grande lunghezza in rapporto all'estensione dell'Iran, vuoi perchè nascono nelle zone di confine o poco distanti dal mare o dal Caspio, oppure perchè terminano la loro corsa in zone desertiche o paludose; Karkheh (900 Km) e Karun (830 Km) sono gli unici ad avvicinarsi ai mille chilometri di corso, entrambi nascono nei Monti Zagros e sono affluenti rispettivamente del Tigri e dello Shatt al-Arab.

   Appartiene all'Iran la porzione meridionale del più grande lago del Mondo, il Mar Caspio 371.000 Km² (comprese parti russa, azera, turkmena e kazaka); fra gli altri bacini lacustri il più ampio è il Lago di Urmia, che ha una superficie media di 5.200 Km², variabile a seconda delle stagioni ed ha acque salate; nella regione di Qom si trova poi il Lago Namak (1.800 Km²), anch'esso salato; numerosi i bacini artificiali, nati per generare energia idroelettrica in un territorio piuttosto adatto allo scopo.

   Le coste si sviluppano per oltre 2.400 chilometri, nel Golfo Persico sono presenti diverse isole, a volte al centro di dispute internazionali, la maggiore è Qeshm (1.491 Km²), nello Stretto di Hormuz, punto altamente strategico; ricordiamo più ad ovest anche Kish (90 Km²) e Lavan (76 Km²).

   Il clima è generalmente continentale arido, le correnti oceaniche vengono infatti bloccate dai rilievi, mentre a nord penetrano spesso correnti fredde; le zone sud-orientali, come quelle a ridosso di Iraq e Kuwait fanno registrare le temperature più calde ed un clima più secco; al contrario l'Iran nord-occidentale ha un clima di tipo mediterraneo più mite in estate e con inverni rigidi nelle vallate più alte ed interne. Le precipitazioni sono piuttosto scarse in gran parte del Paese, fa eccezione la fascia costiera fra Mar Caspio e Monti Elburz, che riceve piogge costanti e fa registrare inverni abbastanza miti in rapporto alla sua latitudine ed è infatti l'area più densamente popolata dopo quella della capitale Teheran.


 GEOGRAFIA UMANA

   L'Iran è suddiviso amministrativamente in 31 province, il tasso di urbanizzazione è del 71%.

   La capitale Teheran (8.155.000 ab., 13.830.000 aggl. urbano) è la città più popolata dell'Asia occidentale; ci sono diversi altri centri urbani sopra il milione di abitanti, si tratta di Mashad (2.750.000 ab.), Esfahan (1.755.000 ab.), Karaj (1.615.000 ab.), Tabriz (1.495.000 ab.), Shiraz (1.460.000 ab.), Ahvaz (1.110.000 ab.) e Qom (1.075.000 ab.).

   I Persiani costituscono il 63% della popolazione, nel Paese ci sono cospicue minoranze, stanziate specialmente nelle aree di confine, si tratta in particolare di Azeri (16%), Curdi (9%) e Luri (6%); la religione di stato musulmana sciita è professata dal 90% della popolazione, mentre il 9% è musulmano sunnita.


 TURISMO

   L'Iran accoglie oltre 3 milioni di visitatori ogni anno, attratti sia dai suoi paesaggi, che dalla sua ricca e variegata cultura.

   Siti web turistici: Tourism Iran In Italiano - Persia.it In Italiano

    Video

Serie di video sulla natura ed i paesaggi delle regioni dell'Iran, nel caso specifico del Mazandaran.